Sergey Brin: biografia del co-fondatore di Google

Sergey Brin: biografia del co-fondatore di Google nel post a cura di StartUp Mag

Bentrovati su StartUp Mag, il sito dedicato a startup e innovazione. Per il nostro consueto spazio dedicato agli imprenditori famosi, quelli cioè che hanno fatto la storia dell’economia mondiale, oggi vogliamo parlarvi di uno dei visionari del nostro tempo, che ha rivoluzionato Internet con il suo motore di ricerca: stiamo parlando di Sergey Brin, che insieme a Larry Page ha fondato Google. Vedremo insieme in questo post i principali step della vita professionale e privata di questo imprenditore americano, di origini russe.

Buona lettura a tutti dallo staff di StartUp Mag!

Sergey Brin: gli inizi

Sergey Brinnato Sergej Michajlovič Brin, nasce il 21 agosto del 1973 a Mosca, allora URSS.

Brin nasce da una famiglia di ebrei russi, Mikhail e Eugenia, e si trasferisce negli USA a soli 6 anni, stabilendosi a College Park, dove il padre insegna all’università del Maryland, mentre la madre è una ricercatrice per la NASA.

Il lavoro della madre influisce molto sulla vita di Sergey, che sogna di diventare da grande un astronauta. Ma successivamente viene attratto profondamente dall’Informatica, che inizia ad assorbirne l’interesse.

Il padre, nonostante il trasferimento in America, continua a tenere lezioni private di russo al piccolo Sergey, per non fargliene perdere la conoscenza. Inoltre gli tiene lezioni private di matematica.

Come lo stesso Larry Page, e in comune anche con Jeff Bezos, Brin frequenta da piccolo l’Istituto Montessori di Adelphi, nel Maryland e successivamente frequenta la Eleanor Roosevelt High School, Greenbelt.

Nel settembre 1990, Brin si iscrive all’Università del Maryland, dove consegue il Bachelor of Science presso il Dipartimento di Informatica a soli 19 anni, con lode in Informatica e Matematica.

Sergey Brin inizia poi i suoi studi universitari in Informatica alla Stanford University grazie a una borsa di studio della National Science Foundation. Ed è qui che cambia la sua vita, incontrando il suo futuro socio, Larry Page.

Nel frattempo effettua anche uno stage presso il Wolfram Research, gli sviluppatori di Mathematica.

Con Larry Page nasce Google (in origine Googol)

Come detto, negli anni di Stanford, Sergey Brin incontra Larry Page, con il quale condivide la stanza e lavora ad un progetto per la stessa università. Li accomuna la passione per il web, allora agli albori, e la visione di uno spazio globale meglio ordinato nei suoi risultati di ricerca. Infatti all’epoca i rudimentali motori di ricerca utilizzavano un algoritmo molto influenzabile, il quale posizionava le pagine in base al numero di volte in cui sono citate le parole chiave. Larry Page comprende che qualcosa non va e l’utente spesso non trova ciò di cui ha bisogno davvero.

Ed è così che i due lavorano ad un algoritmo più performante e funzionante che chiamano PageRank, il quale posiziona le pagine web in base al numero e all’autorevolezza dei link ricevuti dalle pagine, indicatore così della bontà del contenuto.

Da qui decidono di creare un proprio motore di ricerca utilizzando proprio questo algoritmo. Nasce così l’antenato di Google: stiamo parlando di BackRub, che nasce nella stanza (utilizzata a mo’ di laboratorio) dei due a Stanford, e che viene collegato al sistema a banda larga dell’Università.

All’inizio del 1997, la pagina BackRub descriveva lo stato come segue:

  • URL HTML indicizzabili totali pari a 75.2306 milioni;
  • Contenuto totale scaricato pari a 207.022 gigabyte;

BackRub è scritto in Java e Python e funziona su diversi Sun Ultras e Intel Pentium che eseguono Linux. Il database principale è conservato su un Sun Ultra serie II con 28 GB di disco.

Da BackRub a Google il passo è breve: nel settembre del 1997 viene registrato per la prima volta il dominio google.com. In realtà questo nome è frutto di un errore originario dei due imprenditori. Infatti il nome originario doveva essere Googol, termine coniato dal nipote del matematico americano Edward Kasner nel 1938, che sta ad indicare il numero 1 seguito da 100 zeri, che per i due sembra perfetto come metafora indicante la vastità del web.

Ma tant’è, i due decidono di tenere il nome Google che diventa anche quello della società, che si chiama appunto Google LLC, fondata il 4 settembre del 1998.

logo googleCome funziona Google e l’universo Alphabet

Il funzionamento iniziale di Google si basa su PageRank, ma successivamente vengono apportati all’algoritmo originale degli aggiornamenti (updates), che servono a rendere più performante il motore di ricerca, oltre che meritocratico, premiando in serp i contenuti di reale valore per l’utente (il più delle volte).

Negli anni vengono rilasciati tantissimi nuovi aggiornamenti, tra i quali i più importanti sono:

  • Google Caffeine
  • Google Panda
  • Google Penguin
  • Google Hummingbird
  • Google Pigeon
  • Google RankBrain e Mobilgeddon
  • Google Possum
  • Google Fred
  • Mobile-first update
  • Medic Update

Al centro del progetto Google vi è da sempre l’utente, con la sua Search Intent.

Oggi Google è parte della holding Alphabet, operante con società controllate e collegate in numerosi settori, dall’Informatica fino alla Biotech.

Tutte queste attività si tengono nel famoso Googleplex, unione delle parole Google e Plex (in inglese complesso), l’enorme cittadella dedicata a Google e ai suoi dipendenti, all’interno della quale si può trovare di tutto e che è pensata per aumentare la produttività e il benessere dei dipendenti.

googleplexPatrimonio Sergey Brin

Oggi Google è il motore di ricerca numero 1 al mondo, e come detto, fa parte di un vasto eco-sistema fatto di numerose società di cui è CEO Sundar Pichai.

Ciò ha fatto enormemente ricchi i due soci, Larry Page e Sergey Brin, i quali possono contare su un patrimonio esorbitante. Nello specifico quello di Sergey Brin si aggira, secondo dati pubblicati nel settembre 2020, sui 63,9 miliardi di dollari!

fondatori google
Joi Ito from Inbamura, Japan / CC BY (https://creativecommons.org/licenses/by/2.0)

Vita privata Sergey Brin

Sergey Brin ha dapprima sposato nel 2007 l’analista biotech e imprenditrice, Anne Wojcicki, dalla cui relazione nascono due figli. Ma purtroppo il loro matrimonio deraglia e si separano nel 2013. Infine nel giugno 2015 divorziano definitivamente e Brin si risposa nel 2018 con Nicole Shanahan, una Legal Tech Founder, dalla quale ha avuto la sua terza figlia, nata alla fine del 2018.

Infine, in campo politico, Sergey Brin si professa democratico e ha partecipato qualche anno fa alla campagna per la rielezione di Obama.

Aforismi Sergey Brin

Vi lasciamo alle frasi famose formulate negli anni da Sergey Brin. Alla prossima con i post a cura di StartUp Mag!

  1. Siamo arrivati ​​all’idea che non tutte le pagine web siano create uguali. Le persone lo sono, ma non le pagine web;
  2. La tecnologia è un democratizzatore intrinseco. A causa dell’evoluzione dell’hardware e del software, sei in grado di scalare quasi tutto. Significa che nella nostra vita tutti possono avere strumenti di egual potere;
  3. Venendo da un paese totalitario, l’URSS, e avendo visto le difficoltà che la mia famiglia ha sopportato, sia mentre era lì che nel tentativo di andarsene, sono particolarmente sensibile alla limitazione delle libertà individuali;
  4. Quando è troppo facile ottenere soldi, si ottiene molto rumore mescolato alla vera innovazione e alla imprenditorialità. I tempi duri fanno emergere le parti migliori della Silicon Valley;

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.