Startup Fintech: la nostra top 5 americana

Startup Fintech: la nostra top 5 americana nell’ultimo post a cura di StartUp Magazine!

Il settore Fintech è quello che più di tutti sta conoscendo uno sviluppo tecnologico senza precedenti di questi tempi. In questo post a cura di StartUp Magazine indagheremo su quali siano le startup fintech più promettenti negli USA, aiutandoci con un interessante post a cura di Forbes. Vediamole subito insieme!

Stripe

La prima startup fintech che compare nella classifica di Forbes è Stripe.

Originariamente era un servizio utile ad aiutare i piccoli venditori online a elaborare i pagamenti, oggi invece serve anche giganti della tecnologia come Microsoft e Amazon.

Nel 2018 la società ha annunciato tre nuovi prodotti di alto profilo, tra cui una nuova tecnologia di emissione di carte di credito, software per punti vendita e una piattaforma di fatturazione per le attività in abbonamento.

I due co-founders irlandesi (i fratelli Collison) a capo dell’azienda, hanno lanciato Stripe nel 2011. Ad oggi questa startup ha un valore pari a 22,5 miliardi di dollari!

Coinbase

Espandendosi oltre le sue radici di portafoglio bitcoin e scambio al dettaglio, Coinbase ora offre custodia per criptovaluta e piattaforme di trading online avanzate.

L’anno scorso ha acquistato Earn.com, un servizio in cui gli utenti pagano in bitcoin per contattare gli esperti via e-mail, per un totale di $100 milioni.

Robinhood

Il servizio di brokeraggio offre trading senza commissioni, ETF, criptovalute e opzioni tramite un’app mobile.

Il servizio di abbonamento Robinhood Gold, che parte da $6 al mese, offre agli investitori accesso al margine di negoziazione.

Entro la fine dell’anno l’azienda assumerà il controllo del risparmio gestito con un nuovo programma di gestione della liquidità.

Ripple

La sua rete globale basata su blockchain mira a sostituire SWIFT, la piattaforma interbancaria che ha a lungo collegato quasi tutte le banche del mondo. Ha anche un servizio che consente alle aziende di effettuare pagamenti transfrontalieri in XRP, la criptovaluta creata dai fondatori di Ripple.

SoFi

Fondata nel 2011, la SoFi ha iniziato con il rifinanziamento di prestiti studenteschi online e successivamente si è ramificata in altri servizi per i ricchi millennial, tra cui mutui, consulenza robo-investing e assicurazioni sulla vita.

 

Il mondo Fintech è in continua evoluzione. Seguendo l’esempio di queste startup fintech, nessun obiettivo sembra precluso. Alla prossima con i post di StartUp Magazine!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.