Salute mentale: la startup inglese eQuoo diventa un’app

Bentrovati su StartUp Mag, il sito dedicato al mondo dell’innovazione e delle startup. Per l’argomento di oggi vogliamo parlarvi di salute mentale, argomento piuttosto delicato, soprattutto negli ultimi anni, vista l’escalation di malattie legate soprattutto ad ansia e depressione, dovute in principal modo dal nostro modo di vivere, non certo salutare.

In questo post vi parleremo di un’app molto interessante che proviene dal Regno Unito (tratto da un interessante articolo a cura di Tech Crunch) e che serve almeno in parte a ridurre i carichi di stress derivanti all’affezione a questi disturbi clinici: stiamo parlando di eQuoo.

La startup inglese eQuoo

La startup per la salute mentale con sede nel Regno Unito eQuoo è diventata l’unico gioco nella Biblioteca di app del servizio sanitario nazionale del Regno Unito e si appresta a chiudere il suo round seed di finanziamento.

L’app è un gioco di fitness emotivo che mira a insegnare alcune sane abilità psicologiche.

L’annuncio dell’SSN significa che un medico del Regno Unito può ora formalmente consigliare eQuoo ai propri pazienti per migliorare la propria salute mentale e il proprio benessere emotivo.

L’app ora ha anche ottenuto il massimo dei voti presso ORCHA, la principale piattaforma di valutazione delle app sanitarie, e ora ha clienti tra cui Barmer, la più grande compagnia assicurativa in Germania.

La storia di eQuoo

La fondatrice e CEO di eQuoo, Silja Litvin, afferma di aver creato questa startup a causa della crisi della salute mentale mondiale:

“Mentre lavoravo in un NHS Trust per disturbi alimentari e dell’umore, ero sgomenta per il fatto che molti dei nostri giovani pazienti dovessero aspettare mesi per vederci per sei misere sedute. Gli psicologi non sono scalabili, ma le app lo sono, quindi ho deciso di crearne una.

Dopo aver sviluppato PsycApps, un’app anti-depressione, ho appreso nel modo più duro che tutte le app per la salute mentale hanno difficoltà a raggiungere il 90% nella prima settimana, quindi ci siamo orientati verso la gamification con il lancio di eQuoo, poiché i giochi possono avere un effetto positivo sulla salute mentale e indurre intrinsecamente i giocatori a rispettarli.”

Un portavoce dell’SSN (Servizio Sanitario Nazionale) ha dichiarato:

“Circa il 58% dei medici di medicina generale in tutta l’Inghilterra ha ora la possibilità di indirizzare i pazienti direttamente a eQuoo, dal momento che è ora disponibile nella libreria di app EMIS. Questa è alimentata dalla piattaforma AppScript® di IQVIA, che consente agli utenti clinici del sistema Web EMIS di trovare e raccomandare app di salute digitale di alta qualità ai loro pazienti tramite testo o e-mail, direttamente dal flusso di lavoro esistente.

Tutte le app elencate sulla piattaforma sono state valutate in base alle domande di valutazione digitale (DAQ) di NHS Digital e valutate per la loro sicurezza clinica, protezione dei dati, sicurezza e usabilità “.

Il futuro di eQuoo

All’inizio di quest’anno, la startup inglese ha anche ottenuto il supporto scientifico per la sua app, attraversando un processo di controllo randomizzato di tre settimane con oltre 350 partecipanti, con Bosch UK.

Al contrario Woebot, una lodatissima startup di chatbot per la salute mentale, ha superato solo due settimane di prova con 70 partecipanti.

I risultati hanno mostrato “aumenti statisticamente significativi delle metriche sul benessere” e una significativa riduzione dell’ansia quando si utilizza l’app per un periodo pari a cinque settimane.

La nostra salute mentale è a rischio (e come non dovrebbe visto lo stile di vita che conduciamo) ed app come questa potrebbe rivelarsi davvero utile per riuscire a lenire almeno in parte i nostri disturbi legati in questo caso ad ansia e stress.

Alla prossima con il mondo della startup di StartUp Mag!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.