Formazione

Cos’è un hackathon e come si svolge

Con il termine “hackathon” si fa riferimento a eventi collaborativi, nei quali i partecipanti si riuniscono per risolvere delle problematiche in maniera creativa, mettendo in mostra le proprie abilità. 

Gli hackathon sono competizioni, che vanno al di là della semplice gara. Questi eventi promuovono l’inclusività e la diversità e offrono ai partecipanti l’opportunità di conoscere e lavorare con professionisti di diversi settori, così da imparare nuove abilità e costruire relazioni importanti. 

Ormai, forte del successo ottenuto, questi eventi si stanno diffondendo in Italia e uno dei più noti è sicuramente lo Smart&Hack Veneto.

Qual è lo scopo di un hackathon

Lo scopo principale di un hackathon è quello di creare delle opportunità usando strade “non convenzionali”. Infatti, può incoraggiare l’innovazione in un determinato settore, o in uno specifico servizio. Spesso le aziende che operano nel settore della tecnologia organizzano questi particolari eventi al fine di arrivare a soluzioni che faticherebbero a trovare in altri modi. 

Al tempo stesso, attraverso un hackathon è possibile creare un ambiente stimolante in cui le persone, con esperienze diverse, collaborano fianco al fianco su un determinato progetto che interessa tutti ugualmente. In questo modo è possibile favorire relazioni tra i partecipanti che, in altra maniera, non si sarebbero potute realizzare. 

Infine, altro scopo che potrebbe far sorgere un hackathon è quello di sviluppare idee commerciali innovative. Spesso in questi ambienti possono nascere idee interessanti e collaborazioni che possono gettare le basi per la creazione di start up innovative. 

Cosa si fa esattamente durante un hackathon

Giunto a questo punto potrebbe sorgere una domanda: cosa si fa in questi eventi? Un hackathon si svolge attraverso diverse fasi

Prima dell’inizio ufficiale dell’evento, è possibile “fare networking”, ovvero conoscere gli altri partecipanti ed iniziare a costruire delle reti di relazioni. 

Successivamente, vengono presentati gli organizzatori e illustrate le regole e le sfide da affrontare durante la giornata. Questi preciseranno ovviamente i problemi da risolvere e il risultato sperato. 

A questo punto, vengono costruiti i team e si parte con il lavoro!

Questa fase è caratterizzata da un’intensa attività di brainstorming e sviluppo delle idee. È proprio in questo momento che sarà possibile confrontarsi con i membri del team e arrivare insieme all’obiettivo finale. 

Infine, ogni gruppo presenta le proprie soluzioni, illustrando il risultato a cui è arrivato dopo di che gli organizzatori si occupano di stilare la classifica finale e di assegnare eventuali premi

Chi può partecipare?

In genere, gli hackathon sono degli eventi destinati a studenti universitari, laureandi e/o neolaureati, provenienti da ogni parte di Italia e non solo. Tuttavia, esistono anche hackathon per un pubblico specifico, come professionisti e/o imprenditori oppure esperti di un preciso settore, come quello ambientale. 

Ad ogni modo, prima di effettuare l’iscrizione è consigliabile verificare i requisiti di partecipazione di ciascun evento e il pubblico target.  Inoltre, è bene ricordare che agli hackathon è possibile partecipare sia singolarmente che in gruppo, solitamente con un massimo di tre partecipanti.