Aaptiv: la fitness app a disposizione di noi sportivi “digitali”

Aaptiv: la nuova fitness app a disposizione degli sportivi

Negli ultimi anni sono diverse le app dedicate al mondo del fitness. Ma Aaptiv sembra davvero il prodotto che rischia di rivoluzionare il mondo del training: è nato infatti nel 2015 da un’idea di Ethan Agarwal, che in una dichiarazione di presentazione del suo prodotto, afferma: “poiché sappiamo di te, sappiamo quanto velocemente corri”. 

Ma come funziona questa applicazione?

Quest’app, oltre che a misurare le tue prestazioni sportive, riesce a fornire musica adatta a caricarti in vista dello sforzo da sostenere, oltre che a supportarti nel tuo training, sostituendo almeno in parte l’opera del personal trainer. Infatti, proprio come un allenatore, riesce a motivarti nello svolgimento del tuo lavoro atletico e darti anche dei consigli. Ad esempio a trenta metri di distanza, l’allenatore digitale che guida il corridore sul suo allenamento avverte della prossima salita. “L’ultima volta che hai fatto questo pendio, l’hai fatto a un ritmo di 10 minuti”, dice la voce mentre il ritmo della musica di accompagnamento rallenta. “Possiamo fare di meglio?” Ciò che rende fantastica questa fitness app è l’utilizzo dei dati e la potenza dell’algoritmo, riuscendo in questo modo a personalizzare le lezioni di fitness dell’utente.

aaptiv

I risultati prodotti fino ad ora da questa fitness app

Da due anni a questa parte Aaptiv ha conosciuto una crescita davvero importante, passando da 2.000 a 200.000 abbonati, con oltre 20 milioni di dollari di ricavi nel solo 2017. Infatti quest’app è nata nel 2015 come Skyfit app, con allenamenti da 30 lezioni e 4 categorie di esercizio, fino ad arrivare a 2.500 classi divise in 22 categorie (alcune di queste anche innovative come canottaggio, esercizi per donne in maternità e yoga). Ed il suo CEO, Ethan Agarwal è il suo utilizzatore più assiduo: “micro-tendenze nel fitness, vanno e vengono. Stiamo solo creando contenuti che saranno rilevanti in quel momento.” L’applicazione punta forte sull’audio anziché sul video per poter prosperare. E Agarwal ci spiega perchè:

“Si scarica un video sul tuo iPad e lo metti sul pavimento e provi a guardare un video su uno schermo da 9 pollici. Questa è una brutta esperienza utente “, dice. “Ciò che funziona meglio è un telefono sul braccio e un allenatore all’orecchio”.

Next Aaptiv ha dovuto investire in una programmazione di qualità superiore rispetto alle opzioni esistenti. Ma Agarwal afferma che gran parte dei migliori sforzi erano concentrati sul monitoraggio e sulle comunità di allenamento più serie. Come Peloton con il ciclismo indoor, Aaptiv ha investito in formatori carismatici che potevano costruirsi da soli ed oggi può contare su 16 trainer a New York, dove ha sede la startup, i quali registrano i programmi di allenamento e tra questi vi è anche un ex giocatore NFL dei New York Jets.

aaptiv

La promozione di Aaptiv

La promozione dell’applicazione è sviluppata attraverso il passaparola e pubblicità mirate sui principali social media, soprattutto Facebook, Instagram e Snapchat. E i risultati sono la formazione di una community di appassionati molto attiva: in media i membri frequentano 7 classi ogni mese e 32 minuti per sessione.

La competizione sarà con le tante applicazioni oggi in circolazione e con corazzate del calibro di Nike e Spotify, che da tempo hanno sviluppato la propria app. Ma se alcune applicazioni, come gli Smartwatch ad esempio, sono costruite su una tecnologia nativa, Aaptiv può essere utilizzato su qualunque smartphone.

Insomma, per tutti coloro che hanno bisogno di un personal trainer virtuale, possono scaricare Aaptiv e godere dei frutti del proprio allenamento!

fitness app

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.